Salmone in camicia con asparagi arrostiti e pesto di semi di zucca e coriandolo

Ogni anno, verso la metà di marzo, avverto un cambiamento improvviso e intenso nelle mie voglie di cibo. Sono come quella donna che, sfidando la sua dose (una scatola di gelato da strada rocciosa, un sacchetto di patatine giganti o altro desiderio sfrenato) si ritrova a guidare fino al Seven-Eleven più vicino in vestaglia e pantofole da coniglio .

Nel mio caso, le mie voglie mi spingono a camminare velocemente (dato che vivo a New York City) fino al più vicino Whole Foods Market, dove ho ascoltato un primitivo bisogno di “foraggiare” attraverso la sezione dei prodotti Trovo asparagi e coriandolo e “trafiggi” un po ‘di salmone selvatico dalla cassa del pesce.

Durante la primavera, il nostro corpo desidera naturalmente disintossicarsi e purificarsi dalla pesantezza dell’inverno (fisicamente, emotivamente e spiritualmente). Molte culture in tutto il mondo praticano qualche forma di purificazione primaverile o digiuno come un modo per rinnovare il corpo e lo spirito. Molte pratiche tradizionali di digiuno, sia orientali che occidentali, in genere riducono o eliminano proteine ​​animali, grassi e prodotti di origine animale (come i latticini).

Anche se non sono il tipo da rimanere completamente senza carne in nessuna stagione, noto che il mio desiderio di mangiare carne nutrita con erba si sposta principalmente sul pesce, specialmente se pescato in natura salmone, proprio intorno a marzo. Il salmone è sensibilmente più leggero della carne, ma nelle giornate primaverili crude e ventose – comune qui nel nord-est – la sua qualità rigogliosa e grassa che si scioglie in bocca rende il salmone il mio cibo di conforto.

La primavera è anche una stagione in cui i nostri palati sono pronti per cibi astringenti e dal sapore amaro, come tarassaco, rucola, cavolo e asparagi, che aiutano a purificare il fegato, l’organo principale responsabile dell’eliminazione delle tossine.

Tra marzo e giugno mangio molti asparagi. Una delle mie cene primaverili preferite è semplicemente asparagi arrostiti con pesto di semi di zucca e coriandolo. È delizioso, abbondante e soddisfacente.

Come accompagnamento agli asparagi, sono naturalmente attratto dal coriandolo, che emana una fragranza leggera, fresca e dolce che, per me, profuma come l’essenza della primavera e la speranza di cose più verdi da venire. Adoro il coriandolo al pesto. L’aggiunta di semi di zucca e canapa aggiunge peso e interesse alla consistenza, rendendola più spessa e conferendole una “sensazione in bocca” più piena.

Se sei un coriandolo, posso assicurarti che, in un pesto, in particolare questo, il coriandolo non ha il sapore di “saponoso”.

Sono noto che ho mangiato mezzo chilo (o più) di asparagi, specialmente asparagi arrostiti generosamente conditi con pesto di coriandolo, in una sola seduta. Non credo nel “contare le calorie” (e non lo faccio mai), ma, per la cronaca, gli asparagi sono un ortaggio a basso contenuto calorico e non amidaceo.

Preferisco le lance di asparagi sottili a quelle più grasse, trovandole più tenere e saporite una volta cotte. Come vedrai di seguito, preparare gli asparagi arrostiti è un gioco da ragazzi. Gli asparagi con pesto di coriandolo sono un perfetto pasto senza carne; entrambi sono anche un meraviglioso complemento al pesce, come un salmone in camicia facile da preparare.

Trancio di ombrina su crema di zucca, asparagi, uova di salmone e mandorle - Foto di Civico 17, Ponteranica - Tripadvisor

Salmone in camicia con asparagi arrostiti e pesto di semi di zucca e coriandolo

Ingredienti

  • PER GLI ASPARAGI ARROSTITI:
  • Da 1 a 1-1 / 2 libbre di asparagi, le estremità tagliate e ben risciacquate
  • 2 cucchiai di olio d’oliva
  • Sale marino celtico
  • PER IL PESTO DI SEMI DI CILANTRO-ZUCCA
  • 2 mazzi di coriandolo
  • 1/4 tazza di semi di zucca crudi
  • 1/8 di tazza (2 cucchiai) di semi di canapa
  • 1 cucchiaino di sale marino celtico
  • Succo di 1 lime grande (o 2 lime piccoli)
  • 3/4 tazza di olio extravergine di oliva di qualità
  • SALMONE IN COTTO:
  • 1 libbra di salmone selvatico (Coho, King o Sock-eye)
Preparazione

Per gli asparagi arrostiti:

Preriscalda il forno a 350 gradi.

Rivesti una teglia o una teglia da forno di grosso spessore con carta da forno. Disponi le lance degli asparagi uno strato uniforme sul foglio.

Condisci l’olio d’oliva sulle lance; arrotolare delicatamente gli asparagi e massaggiare l’olio d’oliva con le mani.

Posizionare la teglia sulla griglia centrale e arrostire per 15-20 minuti, a seconda del forno e dello spessore delle lance.

Condisci con sale marino celtico; guarnire con il pesto di semi di zucca e coriandolo (sotto).

Per il pesto di coriandolo e semi di zucca:

Metti il ​​coriandolo, i semi di zucca, i semi di canapa, il sale marino e il succo di lime in un robot da cucina. Con il processore in funzione, irrorare l’olio d’oliva attraverso l’attacco dell’imbuto. Frullare fino a quando il pesto sarà ben amalgamato e liscio.

Per il salmone:

In una padella di acciaio inossidabile da 12 pollici con lati da 2 pollici, aggiungi 4-5 tazze d’acqua. Copertina. Porta l’acqua a ebollizione a fuoco medio-alto.

Aggiungi il salmone. Riduci il calore per far sobbollire. Cover. Cuoci da 4 a 6 minuti, a seconda dello spessore del salmone.

Trasferisci il salmone in un piatto o in un vassoio da portata. Guarnisci con il pesto di coriandolo e servi con asparagi arrostiti .

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *